Warning: Illegal string offset 'instance' in /web/htdocs/www.eurocalciomercato.com/home/wp-content/plugins/theme-my-login/includes/class-theme-my-login.php on line 946

Warning: Illegal string offset 'instance' in /web/htdocs/www.eurocalciomercato.com/home/wp-content/plugins/theme-my-login/includes/class-theme-my-login.php on line 950
Real Madrid, Perez: “Benitez è il miglior tecnico che abbia mai avuto” : EUROCALCIOMERCATO.com

 

 

Roma–Carpi

5 - 1

26 Settembre 2015

Ore 18:00

Olimpico

Napoli–Juventus

2 - 1

26 Settembre 2015

Ore 20:45

San Paolo

Genoa–Milan

1 - 0

27 Settembre 2015

Ore 12:30

Luigi Ferraris

Sassuolo–Chievo Verona

-:-

27 Settembre 2015

Ore 15:00

Mapei Stadium

Hellas Verona–Lazio

-:-

27 Settembre 2015

Ore 15:00

Marcantonio Bentegodi

Torino–Palermo

-:-

27 Settembre 2015

Ore 15:00

Olimpico

Bologna–Udinese

-:-

27 Settembre 2015

Ore 15:00

Renato Dall\'Ara

Inter–Fiorentina

-:-

27 Settembre 2015

Ore 20:45

Giuseppe Meazza

Frosinone–Empoli

-:-

28 Settembre 2015

Ore 19:00

Comunale

Real Madrid, Perez: “Benitez è il miglior tecnico che abbia mai avuto”

| 10 Settembre 2015 | 0 Commenti

Dimenticato Ancelotti. Dopo 100 giorni di gestione Benitez, Florentino si è definitivamente innamorato dell’ex tecnico del Napoli. “Abbiamo una squadra spettacolare e un grande allenatore, abbiamo migliorato di molto la rosa – ha detto il presidente del Real Madrid Florentino Perez ai microfoni di Cadena Cope -. Benitez è il miglior tecnico che abbia avuto e non ha chiesto nessun centravanti, anche perché potrebbe essere di troppo, turberebbe quelli che possono sostituire all’occorrenza Benzema”.

Da un assunto all’altro: “È impossibile un Real Madrid senza Cristiano Ronaldo”. Perez ha anche blindato il suo fuoriclasse. Nei giorni scorsi si è parlato di una maxi-offerta da 150 milioni del Paris Saint Germain respinta dai blancos ma con la possibilità di riaprire il discorso al termine della stagione. “Se il Psg lo vuole è molto facile, che paghi la clausola da un miliardo di euro e lo prenda. Ronaldo ha un contratto. Vogliamo che resti con noi anche in futuro anche se nella vita non si può assicurare nulla. Ad oggi, però, è impossibile un Real senza di lui. È un simbolo ed è il miglior giocatore al mondo. Sono sicuro che tornerà a lottare per il Pallone d’Oro e presto toccherà anche a Bale, Benzema e James”.

Chi doveva arrivare era De Gea “ma il Real ha fatto tutto il possibile. Ora lui deve fare quello che ritiene meglio per la sua vita sportiva. Noi non possiamo sapere cosa succederà da qui a un anno”. Dal mancato portiere del futuro a quello del passato, Iker Casillas. “Io non l’ho cacciato – ci tiene a precisare Perez -. Fosse stato per me, avrebbe chiuso la carriera qui. Mi ha chiesto di facilitare il suo addio, da due anni era sotto pressione. Ma l’ho sempre difeso”. Eppure con Mourinho Casillas ha cominciato a essere messo in discussione. “Mourinho trattava Cristiano e Casillas allo stesso modo e Iker fu il secondo portiere con Ancelotti”.

A proposito di Mourinho e delle voci di un suo possibile ritorno, “non ho alcuna intenzione di ingaggiarlo di nuovo anche se ci ha permesso di compiere un salto di qualità importante – riconosce Perez – che era quello che volevamo. Prima del suo arrivo non riuscivamo a superare gli ottavi in Champions”. Fatta chiarezza sul rinnovo di Sergio Ramos (“non ha usato la stampa per avere più soldi, non è mai voluto andare via dal Real e noi sapevamo che non sarebbe mai andato via, non abbiamo ricevuto alcuna offerta per lui”), Perez dice la sua anche sul caso Piqué, fischiato in nazionale. “Di sicuro alle volte ha sbagliato, come tutti, ma non è bello fischiarlo, specie se indossa la maglia della Spagna. Piqué è fatto come è fatto, noi ci siamo abituati ma i fischi non sono belli”.

Area: Calcio Estero, Liga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *